Gruppo TIM
Gruppo TIM
HomeNews Novità CommercialiNovità sui serviziOverride del servizio ADSL da parte dell’ULL
Novità sui servizi

Override del servizio ADSL da parte dell'ULL

4 Gennaio 2006

A partire dal 14 febbraio 2006 e al fine di garantire maggiore trasparenza al mercato, Telecom Italia renderà disponibile una più articolata gestione del processo di override dell'ADSL da parte del servizio Full Unbundling (ULL). In particolare, a fronte dell'inoltro da parte di un Operatore di un ordinativo di attivazione del servizio ULL (oppure di ULL con Number Portability), i servizi ADSL attivi sulla medesima linea, da qualunque Operatore forniti, verranno:

  • cessati, se associati al servizio telefonico POTS (in questo caso la linea fisica risulta inutilizzabile per l'ADSL in quanto acquisita dall'operatore che richiede l'ULL);
  • trasformati in ADSL su collegamento senza fonia, con conseguente adeguamento delle condizioni economiche, se associati al servizio telefonico ISDN.
Diversamente, la sola richiesta di Number Portabily (quindi senza contestuale richiesta di ULL) sulla medesima linea telefonica su cui è attivo il servizio ADSL comporterà la cessazione del servizio telefonico POTS/ISDN e, quindi, la trasformazione dell'accesso ADSL in "ADSL su collegamento senza fonia" , con conseguente adeguamento delle condizioni economiche.
Le suddette cessazioni/trasformazioni del servizio ADSL Wholesale saranno immediatamente notificate all'Operatore titolare dell'abbonamento wholesale ADSL mediante gli appositi file utilizzati per i riscontri relativi alle attività sui servizi xDSL, le cui codifiche sono disponibili nell'area del nostro portale wholesale riservata agli Operatori (in "Ordini ADSL o Ordini CVP xDSL " della home page, all'interno della sezione "Documentazione-Modulistica").