HomeServizi SERVIZI PREMIUMCLOUDBasic Virtual Server
SERVIZI PREMIUM

Basic Virtual Server

Il tuo Server in Cloud a 5 euro al mese

Il servizio Basic Virtual è il servizio entry level per i clienti che intendono utilizzare il cloud computing di TIM. Una Virtual Machine senza limiti di banda internet e template preinstallati con i software più utilizzati.

Caratteristiche del servizio

Assurance

Tempi di risoluzione del Trouble Ticket entro 8 h lav.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto agli Operatori che intendono, per se stessi o per i propri clienti, migrare su Cloud alcune applicazioni (anche critiche) mantenendo la residenza dei dati in Italia, in Data Center TIM.

E’ possibile acquistare il servizio direttamente on line, cliccando qui.

 

Altro da sapere

Descrizione del servizio Basic Virtual Server

Con il servizio Basic Virtual Server  si passa dal possesso di un server per le applicazioni e la gestione delle informazioni, all’utilizzo di risorse di calcolo e di storage in cloud, comunque dedicate e in grado di erogare le stesse funzionalità dei server tradizionali. 

I vantaggi di questo modello sono:

  • i server non vengono acquistati dall’azienda, quindi si riducono i costi di upfront e di gestione/manutenzione;

  • la continua evoluzione tecnologica e l’obsolescenza dell’hardware non è più un problema dell’azienda;

  • soluzioni molto meno rigide e scalabili in base alle effettive esigenze computazionali dell’azienda.

Per “Server Virtuale” si intende un insieme di risorse logiche istanziate su Piattaforme tecnologiche condivise (Server Farm) che possono riprodurre esattamente un ambiente analogo a quello dei server fisici. Le tecnologie di virtualizzazione utilizzate sono in grado di fornire la capacità elaborativa richiesta dalle applicazioni con massima affidabilità e sicurezza.

Inoltre gli ambienti virtualizzati offrono scalabilità delle risorse e dimensionamenti variabili configurabili in tempo reale grazie a strumenti di gestione in logica self service, quindi direttamente utilizzabili dal cliente. I server forniti nell’ambito del servizio vengono virtualizzati nei Data Center di TIM e sono raggiungibili tramite rete Pubblica (Internet).

E’ possibile:

aggiungere/disattivare in qualsiasi momento, in self provisioning, realtime, risorse e funzionalità.

 scegliere il server pre configurato con i più diffusi applicativi free che normalmente vengono utilizzati per realizzare soluzioni di web server, monitoring, mail server ecc, un’importante novità che fornisce questo servizio.;

 scegliere – esclusivamente nel caso del profilo PLUS – la preinstallazione del Pannello Plesk per la gestione dei domini web (Web Admin – fino a 10 domini) con un canone aggiuntivo.

Funzionalità e caratteristiche

I Server Virtuali sono basati su tecnica di virtualizzazione di tipo VPS (Virtual Private Server) – Container, l’architettura è Intel X86-64 con sistema operativo Linux.

Ogni macchina virtuale è completamente isolata dalle altre ed è gestita attraverso un sistema di virtualizzazione detto Server Director che ottimizza l’utilizzo del singolo kernel installato sulla macchina fisica permettendo la gestione ottimizzata e performante delle risorse. I Server Virtuali sono dotati di default di un indirizzo IP pubblico che viene automaticamente assegnato dalla Piattaforma cloud.

Le risorse di elaborazione fornite essenzialmente sono: Processore, Ram e Storage. Il collegamento al server avviene tramite connettività Internet, la velocità di accesso al Data Center è a 100Mbit/s; possono essere acquisiti uno o più indirizzi IP pubblici dedicati. Tramite il configuratore è possibile scegliere il profilo, eventuali risorse aggiuntive e lo stack applicativo di interesse per realizzare soluzioni di application server, web server, monitoring, ecc.

Per quanto riguarda gli aspetti relativi alla sicurezza, la protezione delle macchine virtuali è garantita tramite firewall di Rete, la Piattaforma è monitorata tramite sistemi proattivi all’avanguardia supervisionati dalla Control Room di TIM, responsabile della sicurezza e dell’invulnerabilità dei Data Center di TIM.

Il Richiedente accede ai propri Server Virtuali come Utente Amministratore (root) tramite protocollo SSH (essendo il s.o. supportato di tipo Linux).

La gestione dell’ambiente cloud viene effettuata utilizzando una web-console “Customer Control Panel (CCP) – Pannello di Controllo” dedicata al richiedente e accessibile mediante protocollo cifrato (https) da Rete Internet Pubblica. E’ pertanto sufficiente disporre di un qualsiasi accesso a Internet.

Ambiti di utilizzo

Tale profilo è ideale per esigenze base di web presence, application, monitoring in particolare per portali o siti web di media complessità ed in grado di erogare:

–   applicazioni web basate su CMS standard (ad es. Drupal) o make includendo le componenti di backend necessarie (DBMS MySql, PostgreSQL, Tomcat ecc. tali applicativi vengono forniti opzionalmente pre installati sul server);

–   servizi di posta in grado di supportare protocolli standard (POP3, SMTP, Imap); viene fornito opzionalmente il server con sistema di posta preinstallato SMTP

–   altre applicazioni che non hanno interdipendenza diretta con il kernel del sistema operativo.

Tipologie di Server

I Server Virtuali del servizio Standard Virtual Server hanno le seguenti caratteristiche:

–   Pannello di controllo OACI cui si accede tramite il Pannello di Controllo del Cliente (CCP) che premette di gestire il server virtuale (accensione, reset, cambio psw ecc.)  e visualizzazione/monitoraggio delle risorse associate.

–   Raggiungibilità da rete pubblica mediante un indirizzo IP pubblico dedicato.

–   Accesso SSH ‘root’ per Linux con connettività di tipo Internet a velocità 100 Mb/s (in Data Center)

–   Backup automatico settimanale (OPZIONALE): qualche ora dopo l’attivazione viene effettuata la prima copia, la copia successiva sarà effettuata una settimana dopo, alla stessa ora.

Stack applicativi disponibili 

In fase iniziale di configurazione del server è possibile scegliere di pre-installare sul server, oltre al sistema operativo (prevalentemente il CentOS), uno degli stack applicativi a scelta da una lista predefinita:

SO Applicativo Descrizione e compatibilità coi profili Pricing
CentOS (7) Solo sistema operativo Linux free
CentOS LAMP CentOS Apache MySql php phpMyadmin free
CentOS MySQL In aggiunta al s.o. – Software RDBMS free
CentOS Plesk 12.5 Web Admin In aggiunta al s.o. -Pannello di controllo Plesk con domain hosting fino a 10 domini di II^ Livello, si basa su un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva per l’amministrazione del web hosting. Solo per i server Plus 5 €/mese
CentOS JBoss In aggiunta al s.o. -JBoss: Java Application Server free
CentOS Drupal In aggiunta al s.o. -Drupal: Software CMS (Content anagement Systeem) free
CentOS Pandora FMS In aggiunta al s.o. -Pandora FMS: Software di monitoring delle reti free
CentOS PostgreSQL In aggiunta al s.o. -PostgreSQL: DBMS (Data Base Monitoring System) ad oggetti free
CentOS Tomcat In aggiunta al s.o. –Tomcat: Apache Web Server piattaforma software per l’esecuzione di applicazioni Web sviluppate in linguaggio Java. free
CentOS Zabbix In aggiunta al s.o. – Zabbix: Software per monitoraggio di rete e sistemi informativi free
CentOS Postfix In aggiunta al s.o. -Postfix: Mail Transfer Agent (MTA) – sistema di trasferimento della posta SMTP free
Open Suse (13.2) Sistema operativo Linux free
Ubuntu (16.04) Sistema operativo Linux free
Ubuntu Plesk 17.8 Web Admin In aggiunta al s.o. -Pannello di controllo Plesk con domain hosting fino a 10 domini di II^ Livello, si basa su un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva per l’amministrazione del web hosting. Solo per i server Plus 5 €/mese
Debian (8.0) Sistema operativo Linux free
Debian Plesk 12.5 Web Admin In aggiunta al s.o. -Pannello di controllo Plesk con domain hosting fino a 10 domini di II^ Livello, si basa su un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva per l’amministrazione del web hosting. Solo per i server Plus 5 €/mese

Il servizio è fornito in modalità unmanaged: TIM non può fornire assistenza sulle configurazioni software del server, su problematiche legate alla gestione sistemica del server; anche l’obsolescenza del software installato sui virtual server è a carico del Cliente.

Dati di targa

I dati che seguono rappresentano una misura del comportamento medio della Piattaforma e pertanto sono da ritenersi non vincolanti in termini contrattuali:

  • Tempo medio di presa in carico della richiesta di intervento: 4 ore lavorative.

  • Tempo medio di ripristino: 8 ore lavorative.

  • L’affidabilità della piattaforma di erogazione e quindi del servizio: 99.98%.

Sono esclusi dalle statistiche quei casi in cui il Richiedente operi modifiche sulle configurazioni di rete dei propri Server Virtuali. Tali modifiche sono assolutamente sconsigliabili in quanto mettono a rischio la raggiungibilità da remoto del Server Virtuale e la conseguente fruibilità del Servizio.

Target di riferimento

Basic Virtual Server è l’offerta di Cloud Hosting di TIM Wholesale rivolta, alla clientela finale  SME e in generale a tutte quelle aziende che preferiscono non investire nell’acquisto e nella manutenzione dei server e  Consumer.

Se vuoi acquistare il servizio per Te o diventare Rivenditore:

Se se già nostro Cliente puoi acquistare facilmente il servizio accedendo alla piattaforma Wholesale Cloud Automation.

 

Entry     Plus
1 vCPU 2 vCPU
1GB RAM 2GB RAM
20GB HD 50GB HD
1 IP pubblico  1 IP pubblico 
5€/mese   10€/mese

 

Potrebbe interessarti anche